f Marco Zappa - Biografia .piccolo {text-decoration: line-through;}
Mobirise Web Page Builder

Marco Zappa nasce a Locarno (CH) il 14 marzo 1949. Frequenta le scuole elementari a Bellinzona (Canton Ticino), città in cui passa l'infanzia e dove, a sette anni, inizia lo studio del pianoforte.
Per motivi professionali (il padre è docente di latino e di greco alle scuole superiori), la famiglia si trasferisce a Locarno, dove Marco Zappa, interrompendo lo studio del pianoforte, s'interessa subito alla chitarra e alla nuova musica beat che sta nascendo, proprio in quegli anni, in Inghilterra.


Auto di legno

Nel 1964, a scuola fonda i 'Teenagers', gruppo beat con il quale, qualche anno dopo, registra il suo primo 45 giri. Queste prime esperienze musicali pratiche e l'esecuzione sistematica di quasi tutti i nuovi brani dei gruppi in voga, rappresentano sicuramente uno degli stimoli chiave per il futuro professionale compositivo e interpretativo di Zappa.


Teenagers, Cartolina (Fronte)

1967

Durante gli studi magistrali a Locarno, è allievo del chitarrista classico Dante Brenna. Anche questo contatto musicale sarà molto importante per la sua impostazione futura.

Qui conosce anche la sua futura moglie Giovanna Mondada.

 

1970

Nel 1970, Marco Zappa crea un nuovo gruppo, gli 'Stanhope' con cui inizia, anche nei concerti live in Ticino, una sintesi tra lo stile della musica rock e quello della musica classica.


Stanhope

1972

Marco si sposa con Giovanna e vivrà con lei a Minusio, fino al 1995.

 

 

1973

Nasce il primo figlio Mattia.

Tra il 1970 e il 1974 è all'Università a Milano, dove si laurea, con una tesi sui rapporti psicoanalitici tra Sigmund Freud e il suo allievo svizzero Karl Gustav Jung.

 

 

1974

Quest'impostazione psicoanalitica e l'attenzione alle motivazioni inconsce profonde d'ogni azione dell'uomo saranno sempre una costante nei testi e nelle composizioni di Zappa.

In questi anni inizia anche la sua collaborazione con la TSI Televisione della Svizzera Italiana, quale presentatore e animatore della trasmissione per ragazzi 'Vroum'.


Marco a "Vroum"

Nel frattempo, segue corsi di chitarra classica alla Scuola Civica di musica di Milano.

 

1975

Nell'anno 1975, con l'uscita del primo LP 'Change' (Rock progressivo, con testi in inglese), Zappa inizia la sua attività solistica e concertistica quale compositore pluristrumentista e cantautore.

In questo periodo inizia l'allestimento progressivo del suo personale studio di registrazione 'MZ Sound Studio', nel quale registrerà tutti i suoi album e in cui curerà anche molte produzioni per altri musicisti e gruppi.

La sua produzione discografica si alterna regolarmente con tournées in patria e all'estero nelle quali presenta le proprie composizioni, sempre accompagnato da ottimi musicisti provenienti, di volta in volta, da differenti correnti e stili musicali.

 

 

1976

Nasce la figlia Daria. Ben presto i due figli inizieranno i loro studi musicali con l'aiuto costante della mamma ed il coinvolgimento progressivo nell'attività artistica di Marco.

 

 

1977

Nel 1977, Marco Zappa si dedica allo studio intensivo della tecnica chitarristica del 'finger picking', che resterà in futuro una delle sue caratteristiche stilistiche più tipiche, fusa con gli stimoli portati dai diversi musicisti dei suoi gruppi.

 

Nel 1981, è invitato con il suo ensemble a partecipare alla serata svizzera al Jazz Festival di Montreaux, ed al Festival di Nyon e da questo momento le tournées e le apparizioni televisive si fanno più intense e frequenti.


Marco Montreux

1985

Nel 1985, esce l'album 'Zytglogge live' registrato dal vivo a Berna, nell'omonimo teatro. In questo disco Marco Zappa si presenta per la prima volta dal vivo con i suoi due figli: Daria (8 anni) al violino e al flauto e Mattia (11 anni) al violoncello e ai flauti. È un momento molto importante questo, anche perché inizia qui una nuova serie di concerti che il trio porterà in tournée in Svizzera e all'estero. È di quest'anno anche la creazione della sua nuova etichetta discografica, la 'MZ Produzioni', con la quale pubblicherà tutti i suoi futuri lavori, in coproduzione con altre case distributrici svizzere.

Nel 1985, nel corso di una tournée svizzera con lo spettacolo musicale 'Memories', conosce il pittore zurighese Helmi Sigg, con il quale idea un nuovo progetto musicale-pittorico 'SiZap Project'. Durante il 1986 e il 1987 si concretizza così la realizzazione di un nuovo album, 'Rockart' in cui Marco Zappa lavora completamente con il computer, nel suo studio, integrando nella musica anche i 'rumori' registrati dal vivo, campinati ed elaborati utilizzando la nuova tecnica del MIDI e del 'sampling'. Musica, testi e immagini, dipinte dall'artista zurighese con il suo stile iperrealistico, formano il contenuto di questo LP; nela copertina sono contenute anche le dieci riproduzioni a colori dei quadri di Sigg. Segue un'interessante serie d'esposizioni dei nuovi 'Quadri musicali' che sono in grado di riprodurre autonomamente la musica di Zappa, grazie ad un mini impianto stereo integrato nella cornice.


Marco&Helmi

Gli interessi musicali di questi anni si concentrano in Zappa sulle nuovissime tecniche di registrazione digitale e sulla nuova generazione di strumenti elettronici con cui sperimenta, nel suo studio, diverse possibilità d'applicazione. Lavora a fondo sulle timbriche e sulle tecniche date e richieste dalle nuove chitarre MIDI, proponendo, anche nei concerti, una sintesi tra strumenti classici e strumenti elettronici.

 

1987

Nel 1987 a Berna, Marco Zappa viene eletto dall'Assemblea nazionale della Suisa, membro del suo Consiglio d'amministrazione e rappresentante della Svizzera italiana.

Nello stesso anno inizia una stretta collaborazione musicale con il musicista zurighese Bruno Spoerri, sassofonista e specialista-sperimentatore di 'computer-music'. Assieme, nel 1988, iniziano una serie di concerti in cui presentano dal vivo una sintesi musicale tra strumenti acustici e strumenti elettronici, improvvisando su composizioni proprie.

Marco & Bruno Spoerri

 

 

1988

Durante l'anno scolastico 1987/1988, Marco Zappa realizza con una sua classe di Scuola Media di Minusio un progetto musicale nuovo ed unico nel suo genere: l'ideazione e la realizzazione in comune con gli allievi di un disco 33 giri contenente musiche e testi composti, cantati e suonati dai ragazzi stessi. 'Noi della IVa' è il titolo del nuovo LP che appare nel maggio dell'88. In quell'anno il Dipartimento della Pubblica Educazione del Canton Zurigo invita Marco Zappa ad una presentazione del suo nuovo lavoro ai docenti del cantone e anche a tenere nelle scuole superiori di Zurigo una serie di concerti-work shop con Bruno Spoerri, Daria e Mattia.

Nello stesso anno, Marco Zappa viene eletto dalla SUISA quale membro della 'Fondazione SUISA per la musica'.

Da novembre 1988 a marzo 1989, Marco Zappa è ospite fisso della trasmissione televisiva della TSI condotta da Maristella Polli e da Giuseppe Biaggi: 'Tuttifrutti'. Utilizzando la sua apparecchiatura elettronica e MIDI, suonando e cantando dal vivo, Marco Zappa presenta ogni settimana alcuni dei brani più rappresentativi degli anni '60. Questo lavoro lo porta a riprendere e a studiare in modo critico e più approfondito un'epoca musicale già vissuta da ragazzo. In seguito a questa esperienza e grazie al successo che la trasmissione ha ottenuto, la TSI decide di pubblicare un CD contenente 35 brani di quegli anni, riveduti, suonati e arrangiati con grande versatilità da Marco Zappa.


Marco a Tuttifrutti

 

1989

Nel maggio del 1989, esce così 'Marco Zappa a Tuttifrutti '60'.

Nello stesso mese, in occasione dei venticinque anni d'attività del musicista ticinese, la sua casa discografica, la Phonag Records di Winterthur, pubblica due nuovi CD antologici. 'Acquarelli 1979-1989' e 'Acquarelli strumentali'.

Tra il 1989 e il 1990 è invitato dalla TSI quale esperto musicale per la nuova trasmissione televisiva 'In bocca al lupo'. Zappa ha il compito di preparare e far cantare dal vivo, durante la trasmissione, i partecipanti al gioco. Visto l'ottimo successo ottenuto, la stessa trasmissione si ripresenterà anche nel 1991, nel '92 e nel '93.

 

1990

Durante il 1990, Zappa concentra la sua attività nella preparazione di un nuovo progetto musicale che, assieme ai figli, vedrà impegnati questa volta anche un'orchestra da camera, il Corelli Ensemble, e diversi esponenti di spicco del jazz svizzero.

'1991 Compagni di viaggio' è il titolo del nuovo spettacolo che i Marco Zappa Strings presentano e registrano dal vivo l'11 gennaio 1991, a Bellinzona nella tenda di Mario Botta, in occasione dell'apertura ufficiale dei festeggiamenti del 700esimo della Confederazione svizzera. Un lavoro concettualmente e stilisticamente nuovo, maturo e coraggioso nel quale Zappa dà una sua visione pacificamente critica del suo paese e della società in cui opera e vive. Marco Zappa scrive le musiche, i testi e gli arrangiamenti e si presenta con Daria e Mattia accompagnati da un'orchestra completamente acustica di venti elementi, stilisticamente molto aperta, nella quale gli archi sono usati in modo nuovo (molti i momenti dedicati all'improvvisazione). Anche i testi, come la musica, ispirati al concetto di viaggio (nello spazio e nel tempo) sono da leggere in una doppia chiave; quella testuale, apparentemente autobiografica e minimalista e quella metaforica, aperta alle grosse problematiche svizzere e internazionali di quegli anni.

MZ Strings, Tenda Botta, Bellinzona

Tenda Botta, Bellinzona

Parallelamente, durante il 1991, Marco, Daria e Mattia lavorano in collaborazione con il regista zurighese Ueli Strebel, sulla composizione e la realizzazione della musica di un suo nuovo film intitolato 'Warten auf L.'. Si tratta di una Suite in dodici parti per oboe, violino, violoncello, chitarra e orchestra d'archi che appare anche su musicassetta nello stesso anno.

 

1992

Molto importante per l'attività di compositore di musiche per film, è l'incontro di Zappa con Ennio Morricone, durante un corso d'approfondimento tenuto da Morricone all'Accademia Chigiana di Siena, nell'estate del 1992 e del 93.

Durante questo anno scolastico, Marco e Däni Lienhard (un docente di Zurigo), lavorano su un progetto comune "TransGottardo".

Marco e i suoi allievi di IV Media di Minusio, con l'aiuto della TSI, realizzano un film "Oltre la galleria: La storia di Marina", in cui cercano di descrivere ed analizzare i problemi di inserimento in Ticino, di una giovane allieva proveniente da Zurigo. Il film, di cui i ragazzi realizzano anche la colonna sonora, viene presentato al Film Festival Ragazzi di Locarno.

Il 1992 è dedicato però, per la massima parte, alla progettazione e alla creazione di una nuova idea concertistica e discografica: 'Som senza swatch': una ripresa in chiave attuale, blues e jazz completamente acustica ('unplugged'), per voci, chitarra, orchestra d'archi, di una serie di brani della musica popolare ticinese e lombarda. Per Daria e Mattia e per i suoi 'Strings' (il 'Corelli Ensemble') che già lo avevano accompagnato nella precedente tournée, Marco Zappa scrive tutti gli arrangiamenti e le nuove composizioni, che faranno parte del nuovo spettacolo e del nuovo CD.


SomSenzaSwatch

 

1994

Durante il 1994, su richiesta del regista ticinese Francesco Canova, Zappa compone e realizza la colonna sonora del film 'Paganini' prodotto dalla TSI, per la quale utilizza diversi nuovi strumenti, come l'arpa.

Alla fine dell'anno è pubblicata una riedizione su CD del disco 'Mani' (del 1982) nel quale sono inserite anche alcune delle nuove composizioni del film.

 

Tra il 1994 e il 1995, Marco Zappa, passa un periodo molto difficile, a causa dei problemi famigliari che lo portano a separarsi dalla moglie Giovanna.

Si trasferisce a Bellinzona, con Bruna Margna, la sua nuova compagna e lavora assiduamente su un nuovo progetto: nasce 'Storie di legno'. Tutte storie autobiografiche che riflettono il particolare momento esistenziale che sta passando. Per la stesura dei testi, trova questa volta la collaborazione anche di alcuni poeti ticinesi come Giovanni Orelli, Pierre Codiroli, Giorgio Passera, Franco Ferrari e altri.

Nel 1995, esce il nuovo CD e inizia una lunga serie di concerti con una nuova Band acustica con Oliviero Giovannoni, Rino Rossi, Maurizio Bionda, Veio Zanolini e Matteo Dazio. Il tour che prosegue anche durante il 1996, tocca l'Italia, la Germania e la Svizzera.


StorieDilegno

 

1996

Nel 1996 'Storie di legno' riceve il premio 'Swiss Music Worldwide' assegnato da Radio Svizzera Internazionale alle migliori produzioni svizzere dell'anno.

Nel novembre dello stesso anno, Zappa riceve il prestigioso premio 'Maschera d'argento', Oscar Internazionale dello Spettacolo, assegnato dal Comune di Campione d'Italia.


MascheraD'Argento

 

1997 Nel gennaio del 1997, sarà inaugurato a Giubiasco il nuovo studio di registrazione 'MZ Sound Studio', completamente digitale e curato in modo particolare nella sua acustica.

 

1998

Nel 1988, in occasione del trentesimo dalla sua fondazione, Marco Zappa riunisce di nuovo il suo primo gruppo dei Teenagers e, nel corso di una breve tournée svizzera, registra un doppio album dal vivo che racchiude i brani più rappresentativi del gruppo. Esce il doppio CD "1967-1997 Anniversary Rock&BluesBand" The Teenagers live concerts.

Nel 1988, nel suo nuovo studio di Giubiasco, Zappa produce una serie di nuovi CD con gruppi ticinesi tra i quali "La Scarp da tennis band", i "Thè freddo" ed altri e fonda la TI DOC, etichetta discografica volta a produrre musica ticinese doc. È una specie di cooperativa musicale nella quale i vari musicisti componenti, collaborano tra di loro nelle registrazioni.

Sempre nel 1998, a Thun viene assegnato come ogni anno, il premio Thunfisch e, per la serata di gala, gli organizzatori chiedono a Marco Zappa, Franz Hohler e a Michel Bühler di mettersi assieme e di preparare uno spettacolo speciale in tre lingue.

Ne nasce un nuovo CD dal vivo nel quale i tre musicisti svizzeri presentano il loro programma 'Schweizer sein, être suisses, essere svizzeri' Vol. 1: una selezione di brani dei tre musicisti, eseguita assieme in tre lingue.

Franz Hohler, Michel Bühler e Marco Zappa

Visto il grande successo della serata, il gruppo si presenta in una tournée che li porta più volte in molti teatri svizzeri, germanici ed inglesi.

 

1999

In novembre, il trio registra al teatro Hechtplatz di Zurigo il suo secondo CD dal vivo 'Schweizer sein, être suisses, essere svizzeri' vol. 2 e continua la sua tournée fino alla fine dell'anno.

Durante il 1988 e il 1999, Marco Zappa viene invitato come ospite musicale, alla trasmissione sportiva della TSI 'Pallalunga e pedalare', nella quale ogni settimana presenta dal vivo, assieme al percussionista cubano Armando Miranda, brani che faranno parte nel settembre del 1999, del nuovo CD 'Gente'. Questo nuovo progetto coinvolge una cinquantina di musicisti e di coristi, tra i quali alcuni ospiti di prestigio, conosciuti al Piazza Blues festival di Bellinzona, come l'armonicista di Chicago Carey Bell e la sua Band.

Il nuovo CD riceve dalla Swiss Radio International il premio di qualità 'Swiss Music Worldwide'.


Marco&CareyBell

Ecco che il nuovo tour di Gente inizia proprio a Chicago, con un concerto Open air in una Piazza, durante la settimana di cultura svizzera, nell'ottobre del 1999. Dopo i primi concerti nella grossa formazione, Marco Zappa continua, però, tutto il tour con il suo quartetto.

Durante gli stessi anni, Marco incontra lo psichiatra bellinzonese Marco Frei, con il quale inizia una intensa collaborazione che sfocia nella creazione di una serie di CD terapeutici di Terapia ipnotico-musicale. Marco compone ad hoc le musiche sui testi dello psichiatra, letti dall'attrice milanese Elda Olivieri.

Nel corso del 1999 (in occasione del 50mo compleanno di Marco Zappa), la TI DOC completa la riedizione riveduta e rimasterizzata di tutta la discografia di Marco Zappa, su CD, che è ottenibile tramite il suo nuovo sito Internet www.marcozappa.ch.


Gente Live

Durante la tournée di GENTE, il Marco Zappa Quartet (Irina Simoneta alla voce, al flauto traverso ed alle percussioni, Danilo Boggini alla fisarmonica e al pianoforte e Lucio Zaninotto alla voce ed al basso elettrico fretless), lavora alla creazione dei nuovi brani che faranno parte del lavoro QuantiAmori.

Tutte canzoni d'amore ispirate ad una serie di scritte lette e... filtrate in un piccolo villaggio sul mare delle Cinqueterre (Il "sentiero dell'amore") dove l'autore trascorre spesso alcuni giorni di ispirazione.

Ancora situazioni di vita, ma questa volta il cinquantenne Marco Zappa cerca di leggere il passato, il presente ed il futuro suo e di chi gli sta attorno, descrivendone gli attimi d'amore felici, tristi, veri, immaginati, sentiti, rifiutati...


SentieroAmore

 

2001 QuantiAmori viene registrato dal vivo durante 6 concerti della tournée e presentato ufficialmente il 12 settembre del 2001, in un concerto all'aperto in piazza a Bellinzona cui segue una lunga tournée.

 

2002

Durante l'estate del 2002, Marco Zappa viene invitato per alcuni concerti sui palchi di EXPO 02, dove si esibisce ancora due volte assieme a Franz Hohler e Michel Bühler con il programma "Schweizer sein" ed anche con il suo quartetto.

In occasione della chiusura ufficiale di EXPO, viene invitato dal musicista bernese Hannery Amman per un concerto assieme ad altri ospiti, tra cui Andreas Vollenweider ed altri.


Expo

 

2002

Dopo la morte di George Harrison, nel 2001, che per quasi sei mesi era stato in cura all'Ospedale di Bellinzona, la Fondazione del Patriziato della città chiede a Marco Zappa di preparare un concerto in onore del Beatle scomparso.

Marco si mette al lavoro e, dopo aver radunato attorno a se una serie di musicisti ad hoc e dopo aver scritto per loro tutti gli arrangiamenti originali, dopo sei mesi di preparazione, presenta nel maggio del 2002 al Teatro Sociale di Bellinzona un nuovo CD "Marco Zappa & friends - Tribute to George Harrison".

Marco Zappa & Friends, Tribute to George Harrison

 

Assieme a Marco (arrangiamenti, voce, chitarra e armonica) troviamo Irina Simoneta (voce, flauto e percussioni), Oscar Bozzetti (pianoforte), Lucio Zaninotto (voce e basso elettrico), il giovane batterista bresciano Alessandro Giambelli, l'oboista Federico Cicoria, di Milano, un quartetto d'archi dell'OSI, Giacomo Antonini (I violino), Bruna Del Parente (II Violino), Loredana Botta (viola), Beat Helfenberger (violoncello), il Coro Vox Nova, diretto da Teo Curcio, Rolando Giambelli (voce, chitarra), Aldo Tagliapietra (sitar) e Danilo Boggini (fisarmonica).

Nell'agosto dello stesso anno, Marco Zappa viene di nuovo invitato alla Beatles Week di Liverpool, dove tiene nove importanti concerti, per presentare questo nuovo CD.


Marco & Friends, Royal Court, Liverpool

 

Nello stesso anno, in occasione del 35mo dall'uscita del suo primo singolo, nel 1967, Marco Zappa mette in cantiere un nuovo progetto "MarcoZappaSolo à la carte": un programma in cui il musicista si presenta "solo" sul palco con le sue chitarre e le sue armoniche ed reinterpreta le proprie composizioni che vengono scelte liberamente dal pubblico in sala. Il nuovo CD vine registrato dal vivo in una serie di concerti al Kleintheater di Lucerna.

 

2003

Il 31 gennaio del 2003 con un concerto a Bellinzona, viene presentato il nuovo doppio CD "live" MarcoZappaSolo à la carte che lancia anche l'omonima tournée nei piccoli teatri svizzeri.


AlaCarteSOLO

All'inizio dello stesso anno, Marco Zappa riceve l'ambito Premio Internazionale Myrta Gabardi "Una vita per la musica, una musica per la vita" che gli viene assegnato a Milano, al Centro Culturale Svizzero ed in seguito anche a Sanremo, durante il Festival Internazionale della canzone.


Marco & Gotthard

In vista della creazione di un nuovo spettacolo e di un nuovo CD, inizia anche una fruttuosa collaborazione con il giovane chitarrista jazz ticinese che risiede a Berna, Sandro Schneebeli.

Durante l'estate, Marco Zappa si trasferisce per dei concerti prima a Roma (dove compone "LaBarbonaDiRoma")e poi in Sardegna, dove lavora sui nuovi testi e sulle nuove musiche che faranno parte del CD SogniDiGiorno.

Nel frattempo, il batterista-percussionista Oliviero Giovannoni, che da anni collabora con Marco, prende il posto di Irina Simoneta nella band che diventa così sempre più spesso un Quintetto:MarcoZappa-DaniloBoggini-SandroSchneebeli-LucioZaninotto-OlivieroGiovannoni.


Marco Zappa Quintet
(da sinistra) Marco zappa, Oliviero Giovannoni, Lucio Lou Zaninotto, Danilo Boggini, Sandro Schneebeli

 

Marco Irina Danilo Oliviero Lucio

Marco Zappa Quintett 2003: Irina Simoneta - Danilo Boggini - Marco - Oliviero Giovannoni - Lucio Zaninotto

 

Nel settembre dello stesso anno, Marco Zappa riunisce di nuovo molti dei musicisti che hanno collaborato con lui negli anni precedenti, compresi il quartetto d'archi, l'oboista Federico Cicoria, Oscar Bozzetti e Irina Simoneta e tiene un importante concerto nella Piazza Grande di Locarno, in cui presenta una selezione dei suoi ultimi lavori, tra cui anche il tributo a George Harrison.

 

Nell'ottobre del 2003 parte per la prima volta per la Grecia, dove incontra e conosce due importanti musicisti: Giorgios Stavrakakis e Giannis Papandoniou. Sull'isola di Egina e ad Atene registra una prima versione del brano "SognoGreco" che verrà poi inserito nel nuovo CD.

Questo sarà il primo viaggio musicale in Grecia, al quale ne seguiranno altri negli anni seguenti.

 

Nei mesi di giugno e luglio, Marco tiene di nuovo due stupendi ed importanti concerti, assieme a Daria e Mattia, ospite del gruppo germanico Quadro Nuevo e del CasalQuartett, al centro degli artisti svizzeri di Boswil.

 

In questo mese Marco tiene anche il suo ultimo concerto con i musicisti del suo quartetto e ben presto inizia a lavorare su un nuovo programma, con una nuova formazione.

Durante l'estate MarcoZappa e RenataStavrakakis partono di nuovo per la Liguria e per la Grecia, dove tengono numerosi concerti. Qui, grazie all'aiuto e alla consulenza di Giannis Papantonou, Marco si interessa sempre più anche al Bouzouki e allo Tsouras, strumenti che lo appassionano e che da questo momento userà anche nei suoi concerti.

 

Bouzouki



Il 18 gennaio del 2004, nello Studio 2 della Radio della Svizzera Italiana, Marco Zappa ed i suoi musicisti registrano dal vivo il nuovo CD "SogniDiGiorno" durante un concerto ad inviti.

Tra i nuovi collaboratori di Marco, troviamo anche il giovane chitarrista Sandro Schnebeli.

 

RSI-Tutti
Registrazioni RSI

 

 

Nello stesso anno, Marco Zappa riceve la "Nomination" al Premio della Scena Svizzera "Thunfisch 2004" che viene assegnato ogni anno alle 10 migliori produzioni svizzere.

Il CD viene presentato ufficialmente il 14 marzo 2004 al Teatro Sociale di Bellinzona, in occasione del 55mo compleanno di Marco. Inizia così anche il nuovo tour svizzero che terrà impegnata la Band fino a metà del 2005.

 

Nel maggio nel 2004, Marco Zappa si separa dalla sua compagna Bruna, con la quale viveva in Piazza Collegiata a Bellinzona dal 1995.

Nel mese di agosto del 2004, Marco trasferisce temporaneamente il suo studio in Norvegia, dove si concentra sulla realizzazione del Volume 7 dei CD di Terapia Ipnotico-musicale, lasciandosi ispirare nelle nuove composizioni, dalla tranquillità della natura e del mare del nord.

 

Nel settembre del 2004, Marco viene invitato per un concerto a Johannesburg in Sudafrica, dove nel breve periodo di permanenza, ha comunque la fortuna e l'opportunità di entrare in contatto e collaborare con alcuni percussionisti neri. Grazie all'amicizia e alla guida di Dario Dosio, un giudice di Soweto, conosciuto dopo unconcerto, riesce a visitare questa città e ad entrare in contatto con la cruda realtà sudafricana.

 

Marco a Soweto
Marco & bambini neri

 

In ottobre, parte di nuovo per la Grecia, dove ha la possibilità di presentare "SogniDiGiorno" in alcuni concerti sull'isola di Egina ed ad Heraclion a Creta e dove viene invitato ad alcune trasmissioni radiotelevisive.

Qui inizia la sua collaborazione musicale con la sua futura compagna Renata Stavrakakis con la quale inizia a lavorare su un nuovo programma da concerto.

Alla fine del mese di ottobre, nel Teatro di Bülach, dopo parecchi anni, Marco torna a suonare in concerto assieme ai figli Daria e Mattia che nel frattempo si sono fatti un nome quali professionisti, nell'ambito della musica classica (AmarQuartett, GoldbergTrio, CasalQuartett, TonhalleOrchester…).

È di nuovo un grosso successo e così, da questo momento, il trio decide di tenere di tanto in tanto altri concerti in questa formazione.

 

Foto TRIO
DariaMarcoMattia

2005

 

All'inizio del 2005, viene invitato ad interpretare, in romancio, il brano di George Harrison "Here comes the sun" per una compilation beatlesiana grigionese ideata e tradotta da Benni Vigne.

Appare così "I dat solegl" su un doppio CD che vede anche la partecipazione di altri illustri ospiti svizzeri, quali Les Sauterelles, Stephan Eicher ed altri.

 

Nel marzo del 2005, Marco Zappa, invita in Svizzera Giorgos Stavrakakis, per due concerti a Davos e St.Moritz, per i quali arrangia e traduce in italiano anche alcuni brani del cantautore greco.

Da questo momento anche nei suoi concerti saranno spesso presenti elementi e strumenti della cultura greca.

MarcoZappa&Guests: una nuova formula che permette al musicista di presentarsi in concerto in diverse formazioni aperte e con ospiti diversi.

 

Dopo l'estate incontra il giovane contrabassista lucernese Claudio Strebel, che terrà il suo primo concerto assieme a Marco e all'ospite Mattia, in ottobre, alla "Alti Zigarre" di Seon.

I tre lavorano intensamente sul nuovo programma 2006 "TheBestOf", nel quale verranno eseguiti sia vecchi brani, sia nuove composizioni che verranno incise nel corso del 2006.

 

Dal mese di marzo del 2005, Marco è tornato ad abitare al numero 15 nella sua Via Vincenzo Vela a Bellinzona, nella casa in cui aveva già vissuto i primi 14 anni della sua infanzia.

Qui si installa con tutti i suoi strumenti e vi trasferisce anche il suo nuovo piccolo studio personale di registrazione.

Nel frattempo ha ceduto il suo studio di Giubiasco al musicista ticinese Max Pizio, che lo sviluppa e lo trasforma in un Centro di registrazione e di ricerca musicale, assieme ad un team di altri musicisti.

Da questo momento, Marco vive comunque sempre più spesso anche a Zurigo assieme alla sua nuova compagna Renata Stavrakakis e collabora sempre più attivamente anche con altri musicisti d'oltre Gottardo.

Altra interessante collaborazione è quella con il cantautore bernese Peter Reber, già leader del Trio Peter, Sue & Marc.

Marco è stato invitato dalla sua casa discografica Zytglogge, a interpretare un suo brano in Schwitzerdüsch, da inserire in un doppio CD compilation "ReberRock", assieme ad altri musicisti e gruppi svizzeri.

Il nuovo CD verrà presentato in concerto, a Thun il 22 gennaio.

Nel frattempo, Marco riceve per la seconda volta, la "Nomination" al Premio della Scena Svizzera "Thunfisch 2006".

Durante la prima settimana del gennaio 2006, Marco e i suoi musicisti vengono invitati ad Atene dove tengono due stupendi concerti assieme a Giorgios Stavrakakis ed alla sua Band.


Nel mese di marzo incontra il chitarrista blues italiano MarcoMarchi e con lui prepara una nuova versione in Duo, del Programma BeatlesSpecialGuitars, in vista di alcuni importanti concerti in Svizzera ed in Italia.

 

Marco e Marco
Marco&Marco… Marchi



Nel frattempo, Marco (che ora vive gran parte del suo tempo anche a Zurigo) entra in contatto con molti musicisti della scena svizzera e specialmente dell'area zurighese e nel marzo di quest'anno, viene invitato come ospite dal giovane musicista zurighese AdrianWeyermann, sul prestigioso palco del ElLokal.

 

Marco-DüdeDürst-AdrianWeyermann-Daria…


Marco:Users:marco:Desktop:Foto Manifesti x 50mo:25. InGiroUnaVita 2006:ElLokal 27.3.06:DariaMarcoAdrian2.jpg

 

Nel corso del concerto salgono sul palco anche DüdeDürst alla batteria, Daria al violino, Renata alla voce a al flauto e Claudio al contrabbasso: ne nasce una sensazionale jam, in cui vengono suonati brani di Marco e di Adrian, più alcuni classici del Rock'nRoll, nei quali Marco torna a suonare anche la sua vecchia Fender Telecaster.


Nel mese di aprile, Marco inizia la registrazione di un CD di prova, contenente le composizioni che faranno parte del nuovo programma "InGiroUnaVita" e che servirà come traccia per il lavoro con i musicisti della band e specialmente con i numerosi Guests che Marco ha intenzione di invitare nel nuovo CD. In questo nuovo lavoro viene coinvolto subito anche MarcoMarchi che entra a far parte della formazione fissa da concerto.

Il quartetto comincia a lavorare intensamente nella preparazione del nuovo progetto "InGiroUnaVita" e tiene già alcuni concerti in cui esegue le nuove composizioni. Il 7 luglio, viene invitato anche a Traunstein in Germania quale ospite del Festival musicale della città.

Durante il mese di luglio, la Band si trova al Villaggio LaFrancesca in Liguria, per una prima settimana di Stage e di concerti con il nuovo programma.

Il 13 agosto Marco, Daria e Mattia vengono invitati a tenere un concerto nell'ambito del prestigioso Yehudi Menuhin Festival di Gstaad dove ottengono un grosso successo, specialmente per la novità della formazione (Voci, Chitarra, violino e violoncello) ed anche per i numerosi momenti dedicati all'improvvisazione da parte dei musicisti del trio.

Nel mese di agosto il quartetto al completo si ritrova per un'altra settimana di stage al "Dazio Grande" a Rodi, dove inizia anche le registrazioni del nuovo CD. Da questo momento, Marco, grazie al suo Studio mobile, registra tutte le parti che comporranno i nuovi brani e incontra i vari musicisti ospiti, direttamente nei loro ambienti di lavoro.
Ricordiamo tra questi, Mattia al violoncello, Daria al violino, poi Düde Dürst alla batteria, Willy Kotoun alle percussioni, il cantautore Pippo Pollina al pianoforte e alla voce, i due musicisti greci Jannis Papantoniou al bouzouki, Giorgios Stavrakakis alla voce, gli allievi di I e II Media di Minusio ai cori, il musicista polacco Roman Orzinski, al Basso tuba, l'attrice Cècile-Olga Steck agli effetti vocali...

Nel mese di ottobre, durante una settimana di registrazioni e di concerti in Grecia (Atene, Egina, Creta), Marco prende contatto con la Casa discografica FM Records di Atene, che si interessa alla distribuzionedel nuovo CD, anche in Grecia.
Ad Atene, Marco riceve anche il nuovo Bouzouki, costruito per lui dal liutaio Panaiotis, che già gli aveva costruito lo Tsouras.

 


Il nuovo bouzouki (Marco&Panaiotis ad Atene)



Tornati in Svizzera, entrano al PowerPlayStudio di Maur, ed iniziano i mixaggi definitivi del materiale registrato. Qui lavorano intensamente assieme ai tecnici del suono Urs Wiesendanger, JimDuncombe e Urs Lee, assieme ai quali all'inizio di novembre realizzano il master del nuovo CD.

Nel frattempo, Düde Dürst che oltre ad essere un grande batterista (LesSauterelles) e session-man, è anche un noto grafico zurighese, ha portato a termine la grafica del CD.

L'11 novembre, Marco viene invitato a Berna, a partecipare quale rappresentante del Ticino, assieme a Carla Norghauer, Mauro Gianetti e alla nuova Miss Svizzera Christa Rigozzi, al gioco televisivo, 4x4, in occasione dei festeggiamenti del 75mo della SSR IdéeSuisse.

Venerdi 8 dicembre esce il nuovo CD "InGiroUnaVita" !!!

 

Il 14 gennaio si tiene la Première del Tour per la presentazione del nuovo Album “InGiroUnaVita”, al Moods di Zurigo. Il giorno seguente il tour si porta a Milano all’Auditorium San Fedele.

Parallelamente Marco sta portando in giro anche lo spettacolo “YesterdayBeatlesToday” assieme a Marco Marchi.

In febbraio Marco si incontra di nuovo con il suo maestro di Bouzouki, sull’isola di Egina, dove si svolgono le prove per il tour in Grecia. “InGiroUnaVita” viene presentato ad Atene nel prestigioso “Oxygono”, il 14 febbraio con due ospiti speciali: JannisPapantoniou e Giorgos Stravakakis, a Nemea e a Egina.

La Prima ticinese si tiene al Teatro Dimitri, il 16 marzo ed il tour continua nei mesi seguenti, nei teatri svizzeri "InGiroUnaVita"

Il 4 maggio torna al Kursaal di Locarno per un concerto di beneficienza, assieme a 60 allievi della Scuola media di Minusio, dove Marco insegna sempre ancora a tempo parziale musica ed italiano.

Dopo una serie di concerti in Liguria, il 30 luglio la band torna in Grecia per un Tour nel Peloponneso e si esibisce ad Argos, e a Choudetsi con una puntata anche  al Festival Internazionale di musica e teatro nel Castello  di Heraclion sull’isola di Creta. Poi torna nei Teatri della  Svizzera tedesca.

Il 15 novembre MarcoZappa&MarcoMarchi con parecchi Guests partecipano allo Showcase nello Studio 2 della rsi con il programma dedicato ai Beatles.

E a Zurigo, al Teatro Lebewohlfabrik registrano dal vivo il DVD “MarcoZappa&MarcoMarchiThe BeatlesSpecialGuitars”

Marco MBeatles Manifesto

Il 22 dicembre Marco viene invitato, assieme ad altri “ospiti illustri” a “…A volte ritornano”, un incontro con gli allievi della Scuola media di Bellinzona, dove Marco aveva iniziato il Ginnasio, nel 1960.

 

 

2008

Il nuovo anno inizia l’11 gennaio con un nuovo concerto della MarcoZappaFamily a Schlieren, il Tour continua poi in Svizzera con il MarcoZappaQuartet.

Nel frattempo Marco è stato invitato dal musicista di Lucerna Coal a partecipare come ospite al progetto “IlAllBeginnsWithASong” Coal&HisBand with Guests (ShirleyGrimes, Trummer, HanryAmman, Reto&PhilipBurrell, ValeskaSteiner…) e la prima dello spettacolo si tiene alla “MühleHunziken” di Rubigen.

 

Il 14 febbraio “InGiroUnaVita” fa tappa a Milano nell’Auditorium San Fedele e al Centro Culturale Svizzero ed il 6 marzo, viene presentato con grande successo al FolkClub di Zurigo.

Il 29 marzo Marco raccoglie attorno a se una band d’eccezione e tiene un concerto al “KeyNorth” di Zurigo, con un programma dedicato interamente ai Beatles.

Il 6 aprile viene invitato assieme a Daria e a Mattia a tenere un concerto al “LandesMuseum” di Zurigo, in occasione dell’esposizione dedicata alla famiglia.

Il 30 maggio “YesterdayBeatleToday” viene presentato sul palco del “BeatlesDay di Bellinzona, in Piazza del Sole, con Daria quale ospite speciale.


Daria



 

Il giorno seguente Marco si esibisce in Piazza Collegiata assieme ai suoi allievi, nell’ambito della giornata speciale dedicata all’iniziativa popolare federale: “Gioventù+Musica” indetta dal Consiglio Svizzero della Musica CSM.

Il 6 giugno di nuovo in volo per Atene, dove il MarcoZappaQuartet tiene un concerto all’”AthensSwissEmbassy”.

Il 21 giugno, nell’ambito di “Euroschool2008”, Marco viene invitato a Zurigo alla “Blatterwiese fanmeile”, dove presenta “YesterdayBeatlesToday” accompagnato anche dai suoi allievi alle voci ed al flauto dolce.

Il Tour continua a Milano, Brescia Davos, Lugano, Zurigo…, per tornare l’8 agosto sull’Isola di Brissago, per un concerto speciale “UnViaggioMusicaledallaGreciaAlTicino”. L’estate continua con un Tour in Liguria.

Il 9 settembre trasloca da Via Vincenzo Vela, nella nuova abitazione a Sementina, dove crea anche il suo nuovo Studio di Registrazione “MZSkorpionSoundStudio” (chiamato così, per il grande numero di scorpioni, incontrati nei primi giorni di permanenza nella nuova casa e nello studio).

Il 3 ottobre Marco e la sua Band tengono un concerto speciale al “TheaterStadelhofen” di Zurigo, in occasione dei Festeggiamenti del 75mo. della Corale ProTicino di Zurigo, che partecipa al concerto in qualità di ospite.

Zurigo/Stadelhofen: MarcoMarchi-WillyKothun-ClaudioStrebel…

Band PTZH

Il 29 ottobre, con il brano “SognoGreco”, il Quartetto di Marco si classifica secondo, nella finale dell’”AcousticSongContest” di Uster. 

Inizia in questo periodo la serie di concerti alla “Herzbaracke” di Zurigo, un piccolo ed accogliente piccolo teatro galleggiante, ancorato a Zurigo, sul lago.

Subito dopo, l’11 novembre Marco viene invitato all’InternationalBeatlesFestival” di Schweedt, in Germania dove i suoi concerti ottengono un successo strepitoso di pubblico e di critica, per il modo estremamente personale ed in novativo di interpretare la musica dei Beatles.

Il 7 dicembre il TRIO di Marco tiene un concerto di presentazione, nella Sala Multiuso Ciossetto del suo nuovo comune.

Durante i momenti senza concerti, Marco lavora sul nuovo CD “Ritratti”.

 

2009

Concerto speciale il 27 febbraio di questo nuovo anno, al Kulturhaus Helferei Grossmünster di Zurigo, assieme al CasalStringQuartett (in cui suona Daria), in previsione del nuovo spettacolo “Ritratti”, su cui Marco sta lavorando da parecchi mesi.

Casal daria rullante

Daria con il CasalStringQuartet

 

Dopo alcuni altri concerti  a Zurigo, Novate, Arosa e Minusio, il 14 marzo, in occasione del compleanno dei 60 anni di Marco, allo Studio 1 della RSI di Lugano, si tiene la Première del nuovo CD “Ritratti 1949/2009 che viene registrato “live” durante il concerto stesso, assieme a moltissimi ospiti: MarcoZappaMusicaldente: MarcoZappa: Arrangiamenti, Voce, Chitarre, Bouzouki, Armonica, RenataStavrakakis: Voce, Flauti a becco, MarcoMarchi: Chitarre, Voce, AlbertoGuareschi: Kontrabass, GingerPoggi: Percussion and Special Guests: Casal String Quartet (Rachel Späth - Daria Zappa - Markus Fleck - Andreas Fleck), DaniloBoggini: Fisarmonica, GiorgosStavrakakis (Gr): Vocals, Guitar, MattiaZappa: Cello, flute e gli allievi della II B della Scuola Media di Minusio: flauti,  coro.

Il 28 marzo, il gruppo si esibisce al MusicFestivalArosa, assieme al Quartetto Casal.

 

Il 9 aprile esce il nuovo Album “Ritratti1949/2019” e la presentazione ufficiale si tiene al Teatro Dimitri di Verscio, con il nuovo contrabbassista Alberto Guareschi .

 

Parallelamente alla propria Tournée, Marco sta suonando in questi mesi, come ospite, anche assieme al gruppo di Coal, nello spettacolo “SongCircus” (“MühleHunzigen” Rubigen, “Moods” di Zurigo, “Schüür” Luzern, “Salzhaus” Winterthur, “Studio2 rsi” Lugano, “Querfeld” Basel, “L’Usine” Ginevra, “LeNouveauMonde” di Friborgo e lo spettacolo viene riproposto dalla Televisione DRS il 26 aprile.

In questi mesi Marco tiene degli spettacoli in Tour anche nella tenda del Circo Pipistrello, ma l’esperimento non ottiene il successo sperato e si rivela un’operazione onerosa e difficile.

Il Tour “Musicaldente” continua in Liguria, Zurigo (Barfussbar),

 “TourNelleCapanne” durante l’estate, Marco, tiene un’interessante ed unica serie di concerti “unplugged” in alta quota, in alcune capanne del Ticino (Leit, Tremorgio, Mondada, Pairolo…)

Durante il mese di luglio, il Tour” si sposta in Sardegna,  per dei concerti in grandi Hotel (CalaDiFalco, Canniggione, CalaDiLepre, CapoD’Orso, Torreruja, IsolaRossa, Palau, santaTeresaDiGallura, MarinaDiBadesi…).

TimbroW

 

Il 16 agosto MarcoZappa è invitato all’EngadinFestival a Pontresina e il 19 si esibisce ancora al Parco di Orselina.

Alla fine del mese di agosto Marco torna ad esibirsi con lo spettacolo “YesterdayBeatlesToday” all’ InternationalBeatlesWeekFestival di Liverpool con numerosi concerti al CavernClub, al Jacaranda alla Cashba, all’Adelphi templi indiscussi della musica nei quali negli anni ’60 si erano esibiti i Beatles.

TTG.Harrison Band live Brig

Tornato in Svizzera continua la serie di concerti "Ritratti1949/2009" nei teatri (Speicher, Langnau, Thun, Bienne, Zurigo…

Il 10 e l’11 ottobre, Marco viene invitato a parlare e a suonare al Workshop del Concorso “Linguissimo” a Lenzburg. Lenzburg "Forum Helveticum" Workshop Concorso "Linguissimo CH" Sprachentreffen:
10./11. Oktober 2009 in Lenzburg Thema: "Songschreiben"

Il 16 ottobre, "Ritratti1949/2009" viene presentato con un concerto benefico anche a Mendrisio, all’Ospedale neuropsichiatrico: Concerto SPECIALE a favore del Club 74 e Club socioterapeutici, culturali e ricreativi dei Centri Diurni OSC.

Il 13 novembre Marco e Daria sono invitati ad un incontro con gli studenti: Savosa Aula Magna del Liceo cantonale di Lugano 2 Via S. Gottardo“La parola a ... ”MarcoZappa e DariaZappa, in occasione della giornata d’incontro degli studenti del “Programma talenti Scuole medie superiori in ambito sportivo e artistico”

Il 15 novembre MarcoZappa viene invitato al Kellertheater di San Gallo, assieme ad altri due cantautori svizzeri, Dieter Hutmacher und Aernschd Born, nell’ambito del Tour “LiedSzeneCH09”.


Alla fine di novembre Marco riparte per la Grecia, a Vrakathy, nello studio di GiannisPapantoniou il suo maestro di Bouzouki con il quale registra delle nuove parti di Bouzouki per il nuovo album su cui sta lavorando, dedicato ai Beatles.

Al ritorno tiene 2 concerti a Livorno, al Nuovo Cavern e al Teatro dei 4 Mori dove riceve il “Premio Musicale della città di Livorno”, quale Ospite Straniero.

L’anno musicale termina con un nuovo concerto nel suo comune, nella Sala Multiuso del Ciossetto a Sementina.

 

2010

Il nuovo anno inizia con le sessioni di registrazione e di mixaggio del nuovo doppio  album “YesterdayBeatlesToday”, nello Studio di Sementina e con le presentazioni, in anteprima, nelle Radio.

Il 19 marzo si tiene al Teatro del Gatto di Ascona la Première del nuovo Tour “YesterdayBeatlesToday”, con molti ospiti, per la presentazione del primo dei 2 CD del doppio Album.

Per questa occasione, assieme ad altri musicisti ospiti, Marco riprende la collaborazione musicale con il polistrumentista PudiLehmann di Berna, con il quale aveva suonato in Trio a lungo negli anni ’80 (“Mani”, “AllegriMaNonTroppo” “Frontiere”…)

In aprile Marco viene di nuovo invitato all’ InternationalesBeatlesFestivalSchweedt (D), questa volta, però, in qualità di Ospite principale sul grande palco del Teatro.
Il 25 maggio si tiene al Teatro Sociale di Bellinzona la presentazione del CD 2 del doppio Album “YesterdayBeatlesToday”

Segue un nuovo MiniTour in Liguria.

Il 5 giugno, Marco riceve all’Hotel metropole di Ginevra il Premio PRO TICINO 2010


 

Il 24 giugno, Marco partecipa ad un evento di grande grido, suonando sul tetto del “Pirellone” di Milano, in occasione del 50mo del primo concerto dei Beatles ad Amburgo.

Nel mese di luglio, nuovo ritorno in Liguria con diversi concerti a Bonassola, Livorno (VillageFestival), Levanto Auditorium e Piazza della Loggia), per proseguire poi per Roma (Parco SanSebastiano “RomaVintage”).

L’estate continua con la partecipazione a numerosi altri Festival (Brissago, Cannobio, ColDesMosses, Bischofszell, Zurigo…

 

Il 17 agosto Marco torna in Ticino con un grande concerto dedicato ai Beatles, nella Piscina del Monte Verità ad Ascona Beatles, cinquant'anni dopo con Marco Zappa & Toni Vescoli e Rolando Giambelli.

 

Ascona MonteVerità: ToniVescoli  MarcoZappa  RolandoGiambelli

 

 

Il 22 agosto, nuovo concerto assieme a Coal alle Winterthur Musikfestwochen  Hauptbühne Steinberggasse

Dal 27 agosto, MarcoZappa torna a Liverpool, invitato di nuovo all’InternationalBeatleWeek e si esibisce ancoras al Cavern, alla Casbah (primissimo locale-prova dei Beatles a casa di BeteBest), all’AlmaDeCuba, al DingleClub, alla CrosbySuite, di nuovo al CasbahParty2010, al CavernPub, quest’anno è di nuovo accompagnato da Matti al violoncello, che rende questi concerti ancora più unici e particolari.

 

Rolando&Matti

CavernClub Liverpool con Mattia e Rolando Giambelli

 

Molto suggestivo e molto seguito dai mass-media inglesi, la dimostrazione pacifica ideata e organizzata da Rolando Giambelli con un concerto-dimostrazione davanti alla casa in cui abitava Ringo Starr da bambino, in un quartiere che la città di Liverpool vorrebbe demolire.

 

Liverpool Concerto dimostrativo davanti alla casa di Ringo Starr

 

 

Il 15 ottobre, Marco partecipa in qualità di ospite, alla trasmissione televisiva della DRS. SF 1 Schweizer Fernsehen"Zukunft am Gotthard"

Quel vecchio pianoforte nero

Quando, da bambino, Adriano Celentano e i Beatles, d'un tratto, mi hanno fatto capire che la musica non era solo quella che ascoltava sempre mia mamma e quella che mi forzavano a studiare e a suonare su quel mio vecchio pianoforte nero, qualcosa di molto importante è scattato in me: con la musica ho cominciato ad esprimermi, a socializzare.

Con gli amici ho cominciato a suonare l'armonica a bocca e a studiare i primi accordi di chitarra, ho comprato con i miei primi risparmi una chitarra elettrica. Ho ricevuto dal mio professore d'italiano del ginnasio il primo amplificatore per suonare con il mio gruppo alle feste studentesche. Ho sognato di essere uno di loro, uno di quelli che creavano quella musica che mi trascinava. Ho formato il mio primo gruppo, ho trovato altri che come me trovavano nella musica, nella nostra musica, la realizzazione di molti ideali, di molti sogni. A quel punto, però, ho sentito la voglia e il bisogno di mettermi seriamente a studiare il mio strumento preferito: la chitarra. L'avevo sempre con me. Poi ho cominciato a provare a muovere i primi passi autonomamente, all'inizio imitando quelli che avevo sempre ammirato e sognato, poi sperimentando un linguaggio più mio, che riuscisse ad esprimere cosa avevo dentro, che mi permettesse di portarlo a chi mi ascoltava seduto in un teatro o a casa, con il proprio giradischi. A questo punto ho sentito un altro profondo bisogno: quello di conoscere meglio e più a fondo l'uomo e me stesso. Ho quindi studiato psicologia e mi sono laureato a Milano con una tesi sulla psicoanalisi junghiana.

Mi sono creato uno studio di registrazione in cui poter sperimentare cose mie, in cui poter fissare in modo più definitivo quello che mi sentivo di dire. La mia vita confluiva nella mia musica. Sempre più cercavo qualcosa che fosse veramente mio, nei testi e nelle musiche: mi premeva che essenzialmente stessero già in piedi con la sola chitarra e la voce. Portavo sempre con me un calepino e un registratore e mi annotavo tutto; cose semplici quotidiane che, però, potessero dire qualcosa in senso più generale, che fossero comprensibili universalmente. Ho sempre lavorato in questo modo, e lavoro ancora così.

Per ogni disco, la ricerca di quel qualcosa che in me, nel frattempo, è cambiato, quel qualcosa di nuovo che mi porta nuovi spunti, la voglia di scoprire in altri e stimolanti musicisti e strumenti, idee e linguaggi nuovi. In ogni caso, quello che oggi mi riempie di gioia è vedere che la musica continua a vivere in modo vero e profondo anche nei miei figli Daria, violinista, e Mattia, violoncellista. Rimpiango, invece, di non aver saputo e voluto studiare con più serietà da bambino, quel vecchio pianoforte nero.

© Marco Zappa 1996

web design by danisoftworks